Archive For 18 Marzo 2020

Cruciverba

Di Chiara Pacenti

 

Read more »

Cruciverba

Di Valentina Fagnani

Read more »

Cruciverba- Le materie scolastiche

DI Karim Elsawy

 

Read more »

Il pesce anfibio

Si sa che tutti i pesci non possono sopravvivere fuori dall’acqua. O meglio, quasi tutti: il Saltafango o Perioftalmo è uno di quei pochi pesci che non rientra in questo gruppo. I loro habitat tipo sono le foreste di mangrovie, nelle regioni tropicali e subtropicali. I Perioftalmi presentano vari adattamenti che permettono loro la vita subaerea: le pinne modificate, la capacità di respirare attraverso la mucosa buccale e la cute (respirazione cutanea, utilizzata anche dagli anfibi), la capacità di incamerare aria e di scavare profonde tane in cui rilasciano quest’aria accumulata quando sono ricoperte dall’acqua dall’alta marea.

Esistono 18 specie di Perioftalmo attualmente descritte. Il più conosciuto, il Periophthalmus argentilineatus, arriva fino a 9,5 centimetri circa e si ciba di piccole prede come granchi e altri artropodi.

                     Andrea Ruscillo, IID

 

Read more »

La Canoa

Salve a tutti! Vi vorrei parlare della mia esperienza in canoa.

La canoa è uno sport molto faticoso perché bisogna usare braccia e gambe. Nella canoa si può stare singolarmente o in equipe.Un principiante inizia usando una canoa chiamata “bananone” per la sua forma, che in realtà è il famoso kayak. Quanto tempo duri il periodo da principianti dipende dalle attitudini personali di ciascuno: nella mia esperienza, dopo tre mesi ho imparato la tecnica e i movimenti, così si può passare al secondo tipo di barca chiamata KS, meno stabile del bananone e con un timone. Dopo un anno circa si passa al K1, un tipo di canoa molto più stretta, sempre con il timone ma molto meno stabile del KS.

La canoa intesa come barca è formata dal pozzetto che è la parte interna della barca e da un timone partendo dal KS in poi.

Esiste anche un’altra barca chiamata canoa polo, con questa barca oltre a  dover imparare la tecnica e i movimenti si possono anche fare delle partite con la palla in acqua, simile in certi aspetti alla pallanuoto.

 

 

 

Questo è il bananone.

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo è il ks  

 

questo è il ks da due ⇑

 

questo è il k1  

questo è l’equipaggio del k1 ⇑

Ed infine abbiamo la canoa polo e possiamo vedere nell’immagine una partita di canoa polo

Spero che questo articolo vi faccia apprezzare questo sport come lo faccio io.

Zarli Flavio IIA

 

Read more »

Le favole delle maestre Susanna e Paola

Ancora un’altra fantastica iniziativa delle nostre maestre di scuola dell’infanzia, Susanna Gatti e Paola Perfetto, che hanno creato un canale youtube in cui raccontano favole ai bambini.

Per visualizzarle clicca qui: favole per bambini

Read more »

Coronavirus e il paese dei mille colori

Una favola per i più piccini, ma anche per tutti, scritta ed interpretata dalla maestra Daniela Fratarcangeli

Coronavirus e il paese dei mille colori

Read more »

Gp di Melbourne cancellato

A seguito di un caso di positività al Covid-19 nel team McLaren, Fia (Federazione Internazionale dell’ Automobile) e Formula 1 hanno deciso di non disputare il gran premio d’ Australia.

Ci sono anche dubbi per il gran premio del Bahrain e del Vietnam.

 

Read more »

Il mondo di Oz… Un viaggio tra fantasia e magia

 

Ciao a tutti… siamo i bambini dell’infanzia Quasimodo, volevamo avvisarvi che nella nostra scuola si continuano a verificare strani incontri … Un giorno di ottobre una misteriosa Fata del Vento ci ha inviato una cartolina magica per iniziare a viaggiare con lei attraverso la fantasia … noi non avevamo capito bene… cosa sarà questa fantasia?!? Mah…


…Non ci crederete mai, pensate!…
Siamo arrivati insieme alle nostre
maestre nel favoloso Mondo di Oz … Si è
presentata una bambina di nome Dora
dicendo che era volata dal Kansas fin lì
con un ciclone. Lei sarebbe voluta
tornare a casa dai suoi zii, non sapevamo
come aiutarla ma ad un tratto è arrivata

 

 

 

la Strega buona del Nord che l’ha
invitata ad andare verso la città di
Smeraldo per esprimere al grande Mago
di Oz il suo desiderio: tornare nel
Kansas!
Abbiamo iniziato il nostro viaggio lungo il
sentiero dorato insieme a Dora e ad un
tratto, tra le spighe dorate di un campo di
grano, abbiamo incontrato lo
Spaventapasseri senza cervello… anche lui è
voluto venire con noi per esprimere al
grande Mago di Oz il suo desiderio: avere un
cervello!

 

… … cammina … cammina , in un

boschetto, abbiamo incontrato un
uomo di latta che purtroppo

nonaveva un cuore per amare… ed
anche lui ha voluto iniziare il viaggio
con noi per esprimere al grande
Mago di Oz il suo desiderio: avere
un cuore! …

… non ci crederete mai! Un leone è
balzato verso di noi da dietro un albero …
una paura ci ha fatto! Brrrrr… lui però ci
ha confessato in gran segreto di non
avere coraggio e ha voluto proseguire il
viaggio con noi per esprimere al grande
Mago di Oz il suo desiderio: avere
coraggio!!!

 

 

Noi stiamo proseguendo lungo il sentiero
dorato … presto vi racconteremo il
seguito delle nostre avventure!
Ciao a tutti! A presto!
Sez. A, B, C – Infanzia Quasimodo

Read more »

Intervista alla nostra Dirigente Paola Cortellessa

 

Oggi, 04/03/2020 abbiamo intervistato la nostra nuova preside. Leggete bene per scoprire delle curiosità!

  • Dove ha lavorato prima di venire in questa scuola?

Io vengo da Napoli e ho lavorato nel quartiere di Scampia per quindici anni e altri quattro nel quartiere di Soccavo ed ero una professoressa di storia, geografia e italiano alle scuole medie.

  • Come si trova in questa scuola?

In questa scuola mi trovo molto bene perchè ci sono molti genitori collaborativi, insegnanti a cui piace il loro lavoro e tanti ragazzi a cui piacciono le nuove iniziative.

  • Qual è la classe con cui interagisce di più?

Ci sono diverse classi in cui interagisco molto. La prima è stata la 1°D nella scuola secondaria. Poi le altre sono sopratutto nella scuola primaria: in particolare la 4A e le prime elementari perchè sono ancora piccolini. Interagisco molto anche  con la scuola d’infanzia.

  • Pensa che questa scuola possa migliorare ulteriormente? Come?

Questa scuola può migliorare ancora molto, sopratutto dobbiamo migliorare gli ambienti scolastici; ma siamo molto migliorati da punto di vista di progetti e  iniziative.

  • Ci descriva una sua mattinata a scuola.

Le mattinate a scuola sono molto piene, perché ricevo molte visite di genitori, alunni, insegnanti e di persone che propongono delle  iniziative e dei progetti. Devo anche scrivere e firmare molti documenti. Mi piace molto fare visite per le classi per vedere cosa fanno e come si comportano gli alunni, e partecipare a degli incontri.

  • Se avesse potuto intraprendere un’altra carriera quale sarebbe stata?

Avrei sicuramente fatto il giudice minorile.

  • Ci racconti un aneddoto.

Una volta, a Scampia, dei ragazzi mi hanno detto: Prof! Sa perchè la adoriamo? Perché non ci “schifa”. ( in napoletano: “O’ sapit’ perché nuij stamm’ ben’ co’ vuij? Perchè nun ci schifate!)

  • un messaggio che vuole trasmettere ai suoi alunni? 

La scuola media è un momento fondamentale della crescita. Ciò che voglio far capire ai miei è che questo è il momento giusto per diventare adulti e belle persone. Questi anni sono preziosissimi, non sprecateli!

Intervista di Angela Grassia, Rebecca Cannata e Valentina Marchetti.

Read more »