Archive For 20 Marzo 2019

Su scogliera Ostia spunta una statua di Nettuno

 Tra gli spruzzi delle onde spunta una statua di Nettuno, il Signore del mare e delle acque, sulla scogliera di Ostia. La statua ha il capo leggermente chino e il tridente tra le mani.

E’ diventato un oggetto di curiosità per appassionati di fotografie, l’opera di un’artista ignoto, che, probabilmente nella nottata tra domenica e lunedì scorsi, hanno collocato la statua, ancorandola con cinghie di acciaio e poi cementandola sulla linea di scogliera.

Sono rimasti ignoti anche coloro che, un paio di anni fa collocarono, sempre a sorpresa, una statua raffigurante una Venere che fuoriesce dalle acque sul “pontiletto” di piazza delle Sirene, a Ostia.

 

Gaia Palombino, ID

Read more »

Zospeum Tholussum

Le Zospeum Tholussum sono chiocciole (appartenenti alla classe dei molluschi gasteropodi) cieche alte meno di 2 mm che hanno il guscio e il corpo trasparenti, appartenenti al gruppo delle Ellobiidae. Furono descritte formalmente per la prima volta nel 2013 da Alexander M. Weigand. Vivono in grotte sotterranee tra 743 e 1392 m di profondità nel sistema di Lukina jama-Trojama, in Croazia. Si spostano di pochi millimetri a settimana e sono prive di denti. Sono state scoperte nel 2013 durante una spedizione speleologica. Il nome deriva dal latino “tholus“, cioè cupola, per la forma a spirale del suo guscio. Prediligono ambienti perennemente umidi e fangosi, come i canali di drenaggio delle caverne. Dipendono dal trasporto attraverso l’acqua corrente o da animali più grandi per la dispersione.

Risultati immagini per zospeum tholussum

 

 

 

Andrea Ruscillo, ID

Gaia Palombino, ID

Read more »

IL COLLEGIO 3

“IL COLLEGIO” è una serie TV che ha come protagonisti degli adolescenti dai 13 ai 17 anni, che devono mettersi nei panni dei  collegiali di una volta.

Immagine correlata

Quest’anno viene trasmessa la terza edizione ambientata nel 1968; devono indossare la divisa che gli alunni utilizzavano a quei tempi, devono rispettare delle regole precise (che se non vengono rispettate dagli alunni il preside potrebbe espellerli), si devono tagliare i capelli, svegliare presto e mangiare cose disgustose.

Gli studenti che fanno parte di questa edizione:

Le gemelle Marilù e Cora Fazzini, Nicole Rossi, William Carrozzo, Matias Caviglia, Jennifer Poni, Giulia Mannucci, Gabriele De Chiara, Riccardo Tosi, Noemi Ortona, Youssef Komeiha, Alice Carbotti, Beatrice Cossu, Ginevra Pirola, Elia Libero Gumiero, Esteban Frigerio, Evan Nestola, Francesco Michael Gambuzza. E sono stati aggiunti altri 2 ragazzi: Alice De Bortoli e Luca Cobelli.

Il preside, i professori e i sorveglianti sono:

Paolo Bosisio il Preside, Andrea Maggi prof d’Italiano ed Educazione Civica, Maria Rosa Petolicchio prof di Matematica e Scienze, Luca Raina prof di  Storia e Geografia, Dario Cipani prof di Educazione fisica, David Wayne Callahan prof d’Inglese, Diana Cavagnaro prof di Educazione musicale, Alessandro Carnevale prof di Arte, Lucia Gravante la Sorvegliante, Piero Maggiò il Sorvegliante.

 

Risultati immagini per il collegio 3

Gli studenti, dopo avere indossato le uniformi del collegio, devono seguire le severe regole della struttura, e devono fare a meno degli apparecchi elettronici, trucchi e cibo. Inoltre, dovranno avere un taglio di capelli ed uno stile adeguati al contesto. Le trasgressioni prevedono le relative conseguenze come compiti di punizione, salto di un pasto, isolamento, e addirittura l’espulsione.

I ragazzi e le ragazze divisi in dormitori distinti devono seguire a tempo pieno le lezioni delle materie insegnate nel collegio, ovvero: italiano, storia, geografia, matematica, scienze naturali, inglese, educazione civica, educazione artistica, educazione fisica, musica e canto corale, ballo, economia domestica per le ragazze e applicazioni tecniche per i ragazzi.

La terza stagione è ambientata nel 1968, per un totale di cinque puntate. Inoltre, per la prima volta, due studenti sono stati ammessi in collegio dopo la prima settimana.

                                                                                                                                                                                                        Giulia Girau e Liliana Tanner

Read more »

FILM PREFERITI DELLA CLASSE A cura di Filippo Bolletta e Akiro Kemura

A cura di Filippo Bolletta e Akiro Kemura

                                         

                 #1           Arrivano i prof                voti  3     

                 #2           Fast and Furious             voti 3

                 #3              Harry Potter                 voti 3

                 #4             Jurassic World              voti 2

                 #5                 Star Wars                  voti  2      

Read more »

Videogiochi più giocati della classe   

POSIZIONE GIOCHI VOTI
#1 Fortnite 9
#2 Rainbow Six Siege 7
#3 Fifa 18 6
#4 Call Of Duty WW2 3
#5 Minecraft 3

 

A cura di Filippo Bolletta e Akiro Kemura

                                                                                                                                                                                                                                                                  

                                               

                                  

                                                     

                                 

                                                  

Read more »

“Chi vince regna”

Nel mese di maggio 2018 la classe 2D ha partecipato ad un torneo di pallavolo. Si giocano due partite per squadra e poi si rifà la conta per chi gioca per prima, i capitani sono Daniele Di Rocco, Massimo Mattogno e Filippo Bolletta. C’è stata una partita in cui si arrivava a 20 punti, e la squadra di Daniele ha vinto 20-2 contro la squadra di Filippo.  Le ultime partite sono state vinte dalla squadra di Daniele però anche le squadre di Filippo e Massimo non sono state da meno! La squadra di Massimo ha Joshua Gulay che è molto alto e quando schiaccia non lo ferma nessuno; per questo, quando è in partita, fa la maggior parte dei punti, infatti i ragazzi dicono che è “illegale”!                                              I tornei di classe durano poco, si fanno due partite a squadra ma finiscono subito, il tempo massimo per una partita è di 10 min. Per cominciare una partita è necessario un arbitro, due guardalinee e qualcuno che segni i punti: si arriva a 15 punti; il riscaldamento dura 15 minuti ma dipende dal giorno: facciamo 3 giri di corsa, riscaldamento dei muscoli e semplici esercizi come calciata, skip, galoppo laterale, ecc… poi facciamo un giro di battute, massimo due. Il motto del torneo è “chi vince regna”: la squadra che vince tra le due in partita va contro quella che deve giocare, e quella che ha perso deve aspettare e poi gioca con quella con cui ancora non si è scontrata. Anche per questo le partite durano poco: per dare a tutti la possibilità di giocare.

Come protagonisti di questa esperienza ci siamo divertiti e abbiamo imparato il rispetto delle regole di gioco e i ruoli in campo nella pallavolo. Un grazie speciale al prof. Faraone!

Daniele Di Rocco e Lorenzo Panattoni, 2 D

Read more »

SCACCO MATTO!

 

Dopo il lungo successo delle gare provinciali e regionali di scacchi arriva il secondo posto alle nazionali scolastiche  di scacchi tra le seconde e terze medie a Montesilvano in Abruzzo il 10-11-12-13 maggio 2018. Gli scacchisti del I.C. Largo Dino Buzzati che hanno partecipato al prestigioso torneo sono: Simone Pallante, David Maselli, Filippo Casagrande, Christian Joshua Gulay, Mattia Rampini, Massimo Mattogno.

Dopo un lungo e straziante viaggio i nostri eroi arrivano in un hotel di lusso con vista sulla spiaggia. Fanno un veloce riposo per poi fare la prima vittoria susseguita poco dopo dalla seconda. Tornati in hotel iniziano a mangiare. Dopo subito una partita al campetto di beach volley. Il giorno seguente, dopo uno straziante risveglio si trovano davanti la tenebrosa sconfitta e un pesante pareggio per arrivare sul podio. Con il morale a terra e la rabbia repressa, tornano al campetto di beach volley per sfogarsi. Il giorno seguente affrontano una sfida provinciale, battendo, anche se non in perfetta forma, la squadra di Ostia. Con la grinta ritrovata dalla vittoria provinciale, vincono tutto arrivando secondi! Così riescono a portare a casa il secondo posto festeggiando con il preside. Ce la faranno l’anno prossimo?

 

Filippo Casagrande, David Maselli, II D

Read more »

Un giorno in IID

 

Oggi 31/05/18 in prima ora la II D ha svolto una lezione di matematica in cui la classe ha fatto caos ed ognuno pensava ai fatti suoi.

La professoressa ha chiamato degli alunni per affrontare i problemi della vita di un matematico, come occuparsi di esperienze quotidiane della gente come: quanto ha speso, quanto tempo ci ha messo, ecc…

In seconda ora la lezione di ninna nanna con la prof di inglese in cui quasi tutti dormivano: zzzzz….

In terza ora le canzoni che hanno cantato li hanno svegliati. La classe ha cantato così tante volte che anche i muri sanno le canzoni ma la classe ancora no!

Infine nell’ora di tecnica la classe non aveva voglia di fare le tavole e invece di ascoltare la prof. si è messa a giocare e a parlare mentre lei spiegava.  Al suono acuto della campanella gli alunni sono impazziti come una mandria di tori e sono fuggiti finalmente da scuola!

Questa è una solita giornata in II D!

Samuele Pereira e Luca Trifirò, 2 D

 

Read more »

BULLISMO E CYBERBULLISMO: UNA REALTA’ DA AFFRONTARE E COMBATTERE

Il bullismo è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima. Le azioni riguardano molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni…

Il bullismo si sta diramando, purtroppo, soprattutto nelle scuole. Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di meterializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati su siti web per mezzo di  internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo il cui obbiettivo, come quello del bullismo, è quello di provocare danni ad un coetaneo incapace di difendersi. Comunque lo scopo è sempre lo stesso, cioè far sentire la vittima sola, isolata da tutti e senza amici e questo può portare alla depressione e in alcuni casi anche al togliersi la vita.

Esasperata dalle continue angherie ed episodi di bullismo, una ragazzina di 12 anni di Pordenone cerca di suicidarsi buttandosi dal 2° piano dalla sua cameretta. Fortunatamente è rimbalzata sulla tapparella aperta al 1° piano, che ha attutito la caduta. E’ stata ricoverata in ospedale ma non è in pericolo di vita. Di storie così se ne sentono tante, ma nonostante tutto, oltre ai problemi delle vittime bisogna cercare di capire anche i bulli, i loro problemi e ciò che li porta a fare queste azioni. Molte volte lo fanno solo per cercare di essere apprezzati e farsi degli amici, pensando che per doverci riuscire debbano essere superiori agli altri.

 

Giulia Barattucci e Nicole Piccioni, 2 D

Read more »

UNPLUGGED: L` UNIONE DI UNA CLASSE IN UN SOLO PROGETTO

                                             

Quest’ anno la classe 2D ha svolto un progetto in classe durante le ore scolastiche, utile per conoscere i rischi dell’uso di diverse sostanze come droga, alcol e fumo, risolvere dei problemi, relazionarsi al meglio con gli altri (compagni, insegnanti, amici, genitori, familiari…), sapere come entrare a far parte di un gruppo.

Le unità sono state:

  • APERTURA DI UNPLUGGED
  • FARE O NON FARE PARTE DI UN GRUPPO: bisogna avere delle regole alla quale siano disposti tutti ad aderire per fare parte di un gruppo
  • SCELTE: ALCOL: RISCHIO E PROTEZIONE: bisogna fare attenzione alle sostanze nocive che possono danneggiare il nostro corpo
  • LE TUE OPINIONI RIFLETTONO LA REALTA: ognuno è libero di esprimere la propria opinione
  • TABAGISMO(INFORMARSI): conseguenze sull` uso del fumo
  • ESPRIMI TE STESSO: ognuno può esprimere sé stesso senza essere giudicato dagli altri
  • GET UP, STAND UP: come far valere la propria idea
  • PARTY TIGER: mostrare la parte migliore di sé senza essere falsi
  • DROGHE(INFORMARSI): conseguenze sull` uso della droga
  • CAPACITA` DI AFFRONTARE LE SITUAZIONI: avere la soluzione ad ogni problema
  • SOLUZIONE DEI PROBLEMI E CAPACITA` DECISIONALI: scegliere la soluzione giusta ad ogni problema
  • DEFINIZIONE DI OBBIETTIVI: avere un proprio obbiettivo

Grazie a questo progetto abbiamo imparato molte cose: abbiamo conosciuto nuove sostanze nocive a noi precedentemente sconosciute, capito cosa è sbagliato e cosa è giusto per relazionarsi con altre persone, imparato ad affrontare i problemi, a condividere le nostre idee e a rispettare i sentimenti degli altri.

Ci è piaciuto relazionarci meglio con i nostri compagni e con la professoressa, condividere le nostre idee e conoscere le nostre emozioni.

L’unità più apprezzata dalla classe è stata la 9: DROGHE(INFORMARSI). E` stata la più apprezzata perché sono stati evidenziati molti aspetti sulla droga che non immaginavamo nemmeno: come sostanze contenute in essa e le cause dell’uso.

Questo progetto è stato un’esperienza che ci ha unito maggiormente ai nostri compagni e alle professoresse. Alla conclusione di esso abbiamo anche notato un cambiamento dei nostri amici verso di noi.

Manuela Iarusci e Giada Rosmarino,  II D

Read more »